Panorama des Stadtplatzes in Brüssel

Belgio

Trilingue, multiculturale...

...e ricca di splendidi edifici storici.

Viaggi da gennaio 2020

Da gennaio 2020 il Nightjet parte ogni domenica e ogni mercoledì da Vienna (20:38) e da Innsbruck (20:44) e vi porta comodamente ed ecologicamente nella capitale dell’Unione europea. Dopo Colonia, il treno ferma ad Aquisgrana, Liegi e Bruxelles. Il treno arriva a Brüssel-Nord come da orario alle 10:45 e a Brüssel-Midi alle 10:55. Per il ritorno il treno parte il lunedì e il giovedì da Brüssel-Midi alle 18:04 e da Brüssel-Nord alle 18:16 con arrivo alle 09:14 a Innsbruck e alle 08:27 a Vienna. I biglietti per questa connessione dovrebbero essere disponibili dal 4. Dicembre 2019.

In Belgio sono state inventate le patatine fritte (qui anche il grado della loro doratura è tema di discussione) e per la precisione a Bruxelles, capitale dell’Unione europea. Con soli 32,61 chilometri quadrati, Bruxelles non può certo definirsi una mega-city, ma è comunque una città che in forma concentrata offre di tutto e di più. Per chi nutre interessi politici, il primo polo d’attrazione è senza dubbio il quartiere europeo con i suoi negozi trendy, le tante aree verdi e meravigliosi musei. La maggiore attrazione è la sede dell’Unione europea e degli organi istituzionali, la Casa della storia europea o la sala plenaria del Parlamento europeo. Circa 100.000 persone provenienti da tutti i paesi del mondo animano questo quartiere, anche dopo l’orario di lavoro. Il loro ritrovo è la "Maison Antoine", lo snackbar più famoso della città.

Dato che non solo il cervello ha bisogno di stimoli, in valigia è assolutamente consigliabile mettere anche dei pantaloni con elastico in vita, perché le specialità gastronomiche di Bruxelles sono altamente caloriche e irresistibili: waffel, patatine fritte - spesso mangiate anche con le cozze o la maionese, golosissime praline e naturalmente la birra: il Belgio è fra i maggiori produttori mondiali di birra, addirittura la birrificazione con luppolo e orzo è entrata nel novero del Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità dell'UNESCO. Così rinfrancati, affronterete con molta più energia la visita alle attrazioni più importanti della città come le case delle corporazioni nella Grand Place, l’Atomium, la curiosa statua del bimbo che fa pipì (Manneken Pis) e il Broodhous.

E lontano dai percorsi più battuti? Come capitale d’Europa, Bruxelles è un crogiolo delle più disparate culture. Se ne può avere un assaggio immediato visitando quartieri trendy come Matonge ("Little Africa", Kolenmarkt, Les Marolles e Sablon - qui si può acquistare anche la miglior cioccolata a un prezzo equo. Sul Nightjet che vi riporta in patria, potrete poi in tutta comodità digerire tutto quello che avete visto e ... gustato.